«

»

Lug 04

Comunicato stampa

“I Savorgan e il contado di Belgrado”

Un percorso attraverso i luoghi e la storia dell’antica giurisdizione.

Belgrado di Varmo è un piccolo paese del Medio Friuli, situato sulla sponda sinistra
del Tagliamento luogo di risorgive attraversato dal Varmo, apparentemente anonimo,
ma con un grande passato alle spalle.
Il 25 agosto del 1515, il nobile friulano Girolamo Savorgnan ricevette dal doge
Leonardo Loredan il contado di Belgrado, come ricompensa per i servigi resi nella
difesa di Osoppo contro le truppe austriache. Alla Contea di Belgrado ed al suo
castello erano soggette le ville di San Paolo, Mussons, San Pietro, Rivis, Villacaccia,
Nespoledo, Santa Maria di Sclaunicco, Bertiolo, Flambro, Lestizza, Bicinicco,
Sclaunicco, Talmassons, Torsa e, in parte, Teor. Il feudo rimase alla famiglia
Savorgnan fino alla caduta della Serenissima nel 1797.
Nel cinquecentesimo anniversario dell’investitura, la Pro Loco “La Tor” di Belgrado
ha voluto ripercorrere questi tre secoli di storia attraverso la mostra itinerante per testi
e per immagini “I Savorgan e il contado di Belgrado”.
Il progetto, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Crup, che investe in modo
continuativo nelle iniziative volte a valorizzare l’arte e la cultura del territorio, e al
contributo della Banca BCC di Basiliano, è stato curato dalla dott.ssa Laura
Guaianuzzi e dal dott. Michelangelo Marcarelli, che hanno riproposto in una serie di
pannelli iconografici ed esplicativi alcuni dei momenti più significativi di quel tempo,
basandosi su un’attenta lettura e studio di documenti antichi, fra cui testamenti,
sentenze, inventari, atti giudiziari ed accordi matrimoniali.
L’esposizione si articolerà in un percorso attraverso gli antichi territori della contea,
grazie alla collaborazione avviata tra la Pro Loco La Tor di Belgrado e
l’Associazione Culturale “Il Cidul” di Torsa di Pocenia, il Circolo Culturale
“Giuseppe Bini” di Flambro di Talmassons, il Circolo Culturale e Ricreativo “La
Pipinate” di Sclaunicco di Lestizza, il Comitato Festeggiamenti Mussons di Morsano
al Tagliamento, la Parrocchia “San Martino Vescovo” di Nespoledo di Lestizza e le
Pro Loco di Gris–Cuccana di Bicinicco, Rivignano di Rivignano-Teor, Rivis di
Sedegliano, San Paolo di Morsano al Tagliamento e Vil di Var di Varmo.
Nel corso dell’anno 2015 e sino al 2016, la mostra itinerante verrà di volta in volta
allestita nelle varie località sopra riportate con il patrocinio dei relativi Comuni e sarà
presente alle fiere di San Simone a Codroipo e dei Santi a Rivignano. Per ogni
appuntamento è prevista una conferenza inaugurale su un tema specifico, oltre ad una
sezione appositamente dedicata, con avvenimenti e curiosità legati al contesto locale.
L’intero progetto sarà presentato venerdì 10 luglio 2015, alle ore 20.45, presso la
sede della pro loco “La Tor” a Belgrado di Varmo, con interventi dei curatori e del
professor Angelo Floramo, responsabile della valorizzazione del patrimonio
contenuto nella storica Biblioteca Guarneriana Antica di San Daniele. Il primo
appuntamento è previsto venerdì 24 luglio, in occasione della Festa della trebbiatura
di Bicinicco.
Maggiori informazioni su: www.prolocolator.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>